Il sorriso degli occhi

Scritto in La rubrica di Ernesto | 28 marzo 2009

Avrei voluto mettermi in un angolo a piangere; ho provato a farlo ma non ci sono riuscito.

Nel Centro Nutrizionale del Programma DREAM (per la cura dell’AIDS in Africa) della Comunità di Sant’Egidio di Matola, un paesino accanto a Maputo (la capitale del Mozambico), sono iscritti 1200 bambini, ed ogni giorno ne vengono a mangiare nel centro da 700 a 1000.

Vi assicuro che non c’era un solo angolo dove poter sfuggire, anche solo per un attimo, ad uno dei 700 o 1000, a secondo del giorno. Appena una di quelle piccole creature ti vedeva appartato, correva da te, cercava il tuo sguardo, ti abbracciava forte, si buttava (nel vero senso della parola) in braccio, ti baciava dolcemente o energicamente; per lui non contava la forza messa in quel gesto, contava sentire il tuo affetto e sentire che eri lì anche per lui.
E tu, non potevi più piangere…dovevi sorridere…dovevi sorridere come facevano tutti loro…come fanno tutti loro, ogni giorno, tutti i giorni, per tutta la vita…la loro breve vita!!!

La vita, in Mozambico, infatti è breve: molti bambini muoiono subito dopo il parto, moltissimi durante il primo anno di vita e molti altri non arrivano a 10/12 anni. In Africa si muore ancora di fame e per tante malattie infettive…ed allora, solo quando sei lì, ti rendi conto del valore della vita. Ho sentito storie terribili che hanno segnato profondamente il mio cuore; ho visto bambini orfani di 6/7 anni prendersi cura dei fratellini di 2 anni, portandoli con sé sulla schiena, avvolti in un panno a modo marsupio (in Mozambico si chiama capulana). Mangiavano da soli e tornavano da soli a casa…già a casa, ho visto anche quelle, le loro case. Capanne di paglia senza energia elettrica ed acqua, le une vicine alle altre a formare dei piccoli villaggi fra gli alberi. Sono dimore che mi sembra assurdo, tutt’ora, chiamare case, perché non hanno nulla a che vedere con le abitazioni in cui viviamo noi. Quei bambini, ogni giorno, percorrono chilometri a piedi per andare, dalla loro capanna, a prendere l’acqua nel pozzo più vicino o a cercare qualcosa da mangiare.

Mi ha colpito molto, tutto questo, ma più di ogni altra cosa, la loro dignità e la loro incredibile umanità.

Avevo comprato una borsetta con dei cioccolatini per una bimba che avevo visto in una foto e di cui avevo chiesto notizie. Appena arrivato lì non ho avuto il coraggio di dargliela, perché mi sono ritrovato fra tante altre bambine come lei e non mi sembrava giusto omaggiare solo una di loro; così ho riportato la borsetta in camera. Prima di partire, però, ho deciso di regalargliela. Ho chiamato Joanninha in disparte e le ho dato la borsetta. Lei era imbarazzata ma contenta nel ricevere quel piccolo regalo; l’ha mostrata, subito, orgogliosa alle sue amichette e dopo 10 minuti, spontaneamente, l’ha messa al collo di una di loro e così ha fatto anche quest’ultima con altre bambine, senza pensarci più di tanto. Poi ha ripetuto la stessa cosa con la cioccolata, distribuendola a tutte. Un episodio che mi ha fatto riflettere e mi ha fatto pensare ai nostri bambini che litigano in continuazione per un giocattolo o per un pezzo di cioccolata. Invece  per loro quel dono destinato ad uno è diventato di tutti e  per tutti il passaggio di quel regalo era accompagnato dal “sorriso degli occhi”.

L’anima di una persona è nascosta, proprio, nel suo sguardo ed oggi, quando rivedo nelle foto sorridere gli occhi di quei bambini, mi emoziono ancora come la prima volta. Ed è proprio quel sorriso e quegli occhi che non potrò più dimenticare…

No, non potrò più dimenticare tutti quei bambini, la luce dei loro occhi illuminerà per sempre il mio cuore e non potrò più dimenticare, se pur fra tante sofferenze, la loro immensa voglia di vivere.
Non potrò e non VORRO’ dimenticare! Il mondo occidentale ci travolge e, spesso, ci vuole far credere che le sensazioni che ho vissuto in quella terra sono solo un’impressione del momento… NON E’ COSI’!
Ero convinto di andare lì per dare qualcosa…ed invece ritorno avendo ricevuto tanto io da loro!!!